Curiosità

Estate 2021: in Italia è apocalisse meteo

L’Italia è divisa in due a causa del maltempo: al Nord si stanno verificando nubifragi, grandinate, venti e tornado che distruggono case e campi, devastano automobili, intasano il traffico e allagano le strade; al Sud, invece, vigneti, frutteti e agrumeti assistono ad una siccità da oltre tre mesi di assenza di piogge significative, con caldo e temperature record (anche oltre i 44/45°C) che favoriscono il divampare di gravi ed implacabili incendi in Sardegna, in Puglia ed in Sicilia. Stando a quanto dichiarato dall’European Severe Weather Database (ESWD), solo nell’estate 2021 si contano, in tutta la penisola, almeno 556 eventi estremi: il cambiamento climatico sta diventando un affare di stato, anzi, europeo. E in Italia più che allerta meteo sarebbe il caso di parlare di apocalisse meteo, come testimoniato da foto e video che vedremo qui di seguito.

Un inizio luglio disastroso

Era inizio mese di luglio quando in Piemonte, più precisamente nel vercellese, sono state adottate misure da stato d’emergenza dopo che un downburst con raffiche di vento fino a 100 km/h ha scoperchiato tetti e fatto danni ingenti alle aziende del territorio, aziende spingendosi fino al torinese ed al novarese.

Video

Tornado sul Garda

L’aria calda del Sud si è scontrata con quella più fredda del Nord, scatenando il cataclisma: raffiche di vento dai 90 ai 110 km/h e sul lago di Garda si è generato un vero inferno d’acqua.

Gelo improvviso

Abbassamenti di temperatura e grandine di grossa taglia hanno piegato il milanese, il bergamasco e il lodigiano. Sul Veneto non sono mancati vento forte, nubifragi e chicchi di grandine dal diametro di 10cm.

Grandinate estreme

Nella zona di Lecco ad allagare strade e a bloccare il traffico ci hanno pensato pioggia, vento e soprattutto un’intensa grandinata.

I danni della grandine

Una ripresa amatoriale fuori dal supermercato Fiordaliso di Rozzano, in provincia di Milano: sono poche le macchine cui finestrini e parabrezza hanno scampato il pericolo.

Temporali e trombe d’aria

In Valchiavenna il maltempo ha provocato una frana sulla statale sfondando il tetto di un’auto.

Il dramma di Milano e dintorni

Il forte vento, una tromba d’aria a tutti gli effetti, ha fatto crollare una gru sul tetto di un palazzo a Rozzano, in provincia di Milano, provocando l’evacuazione di 24 famiglie.

Frane e smottamenti

Sul Lago di Como una frana ha trasformato le strade in fiumi di fango e detriti, travolgendo decine e decine d’auto.

Ancora grandine mai vista prima

Nel mantovano i chicchi di grandine caduti sono enormi, grandi quanto albicocche.

La conta dei danni

L’effetto dei cambiamenti climatici è costato all’Italia oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra cali di produzione e danni a strutture ed infrastrutture: campi di mais, kiwi, vigneti, e ortaggi devastati dalle ultime bombe d’acqua.

Un fine mese dinamicamente instabile

E la chiusura di luglio 2021 aspetta, in contemporanea, temporali e pesanti ondate di caldo. A Rozzano, ancora una volta, si è abbattuta una violenta grandinata.

Un’autostrada paralizzata

In Emilia Romagna autostrada chiusa a causa di tamponamenti, code e centinaia di auto danneggiate dalla grandine

Alpinisti in pericolo e bloccati due giorni sulla vetta

Il maltempo non ha risparmiato neanche le Alpi e chi si trovava lì ha assistito a pioggia e meteo in continuo peggioramento: è il caso di due alpinisti bloccati a quota 2.700 metri d’altezza in Valchiavenna.

Paura sulle montagne

Un escursionista austriaco, dopo essersi procurato una frattura a una gamba mentre si trovava sulle Alpi Giulie, ha dovuto attendere i soccorsi a quota 2.200 metri.

L’Abruzzo

Alcuni amici erano in escursione nel bosco di Fara San Martino, il vento blocca l’elicottero di salvataggio.

Il rogo di Sardegna

Difficile contare i danni con le fiamme ancora alte. “L’isola è un immenso braciere”, scrive il quotidiano L’Unione Sarda: migliaia di ettari di bosco ridotti in cenere per metà Sardegna, dal Montiferru alla Planargia fino al Marghine. E il forte vento di scirocco non fa altro che alimentare i roghi, come testimoniano le foto di Manuel Scordo e quelle dei Vigili del Fuoco.

Fiumi impazziti

A Cernobbio un fiume d’acqua impazzito rischia di risucchiare un’auto.

Clima apocalittico

La situazione a Como è peggiorata dopo le piogge incessanti e violente delle notti scorse, tutti i torrenti si sono ingrossati a dismisura esondando e invadendo le strade.

Più Letti

In alto